Embrace, l’analisi genetico non invasivo

    Cos’è il test Embrace?

    Si tratta di una soluzione di analisi genetica preimpianto non invasiva che consente di identificare gli embrioni con la più alta probabilità di avere il numero corretto di cromosomi, aumentando così le possibilità di ottenere una gravidanza con un bambino sano, senza necessità di una biopsia.

    embrace-content

    Come si svolge l’EMBRACE?

    Dopo un trattamento di fecondazione in vitro (FIV), gli embrioni ottenuti si sviluppano fino allo stadio di blastocisti all’interno di incubatrici in piastre di coltura. L’embrione secerne frammenti di DNA che rimangono in questi terreno di coltura. Allo stadio di blastocisti, l’embrione viene vetrificato e la goccia in cui cresceva viene raccolta e inviata per l’analisi genetica, evitando così di dover fare una biopsia dell’embrione.

    Quanto è affidabile Embrace?

    Il test Embrace ha una percentuale di affidabilità inferiore a quella della diagnosi genetica preimpianto. Attualmente il suo tasso di successo è dell’80% e nel 10% dei casi non dà risultati. Pertanto, questo test ci serve soprattutto per dare priorità a un embrione rispetto a un altro per il trasferimento, ma non per scartare embrioni teoricamente alterati, poiché questi avrebbero un 20% di possibilità di essere normali.

    embrace
    comet-fertility-content

    Quando è indicato il test Embrace?

    Embrace è consigliato per pazienti in cui la diagnosi genetica preimpianto non è indicata, ma che desiderano aumentare le possibilità di ottenere una gravidanza il prima possibile; per pazienti che decidono di sottoporsi a un trattamento in cui la fecondazione degli ovociti viene effettuata in laboratorio, Fecondazione in vitro, Metodo ROPA, Ovodonazione, Biopsia testicolare e che vogliono ottimizzare i risultati.